Flowers

I love the flowers, their scent and the enchanting and magical appearance they give to the environment.

But I hate that just for hedonism, pleasantness and yes, just to take pictures of great impact, so manyflowers must be cut. I don’t like to think that for pure aestheticism the flora may suffer so much.

That’s why at our wedding I decided to use a moderate amount of them.

Of course, we had the advantage of the natural beauty of the place where we celebrated it!

I chose to create compositions with pink peonies, as the color chosen for the clothes of my bridesmaids and for mothers, pink and naked roses, like my dress and white hydrangeas; then we placed ampoules with water and white floating hydrangeas, to recall the sea and water, symbol of life.

My bouquet has been enriched with pink astilbe, lily of the valley and do not forget me which, with jasmine, is my favorite flower.

Instead of a usual bouquet, for my bridesmaids I choose bracelets with pink  roses and nebbiolina, delicate and very comfortable.

On our wedding day we and our story were the theme and everything we like, and this was the leitmotif for the choice of colors, flowers, decorations and  the location. Let’s say that I influenced everything a little more, also because  for Dario we would have to get married in the surgery and organize the party in the hospital, of course in green uniform and Dr. Schultz!

Maybe in this way has been better, are you agree with me?!😂

ITALIAN VERSION↓

Adoro i fiori, il loro profumo e l’aspetto incantevole e magico che riescono a conferire all’ambiente. 

Ma odio il fatto che per una semplice questione di edonismo, piacevolezza e si, giusto per fare foto di grande impatto, tanti fiori debbano essere recisi. Non mi piace pensare che per puro estetismo debba andare a soffrirne la flora. 

E per questo al nostro matrimonio ho deciso di usarne in quantità moderata. Certo ero avvantaggiata dalla bellezza naturale del luogo dove lo abbiamo celebrato!

Ho scelto di creare delle composizioni con peonie rosa, che riprendevano il colore scelto per i vestiti delle mie testimoni e per le mamme, rose rosa e nude, come il mio vestito e ortensie bianche; sono state poi posizionate delle ampolle con acqua e ortensie bianche galleggianti, per richiamare il mare e l’acqua, simbolo di vita.

Il mio bouquet è stato arricchito da astilbe rosa, mughetto e non ti scordar di me,  che con il gelsomino, è il mio fiore preferito.

Alle mie tre testimoni al posto del solito bouquet ho fatto fare dei bracciali con rose rosa e nebbiolina, delicato e comodissimo.

Il giorno del nostro matrimonio il tema eravamo noi e tutto ciò che ci piace, e questo è stato il filo conduttore nella scelta dei colori, dei fiori, delle decorazioni e nella location. Diciamo che io ho influenzato un pò di più il tutto, anche perché fosse stato per Dario ci saremmo dovuti sposare in sala operatoria e organizzare il ricevimento tra le corsie dell’ospedale, rigorosamente in tutina verde e Dottor Schultz!

Forse è stato meglio così, o no?!😂

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *